IL METODO KNEIPP

redattrice: dott.ssa Anna Webhofer

dott.ssa Anna Webhofer

referente metodo Kneipp

  • Laurea in pedagogia - Università di Innsbruck
  • Corso di „Psicologia del lavoro e dell’organizzazione“ - Istituto di Psicologia Cognitiva - Verona
  • Attestato „Aufgussmeister certificato“ Cron 4 - 2011
  • Formazione Istruttore Kneipp - Sebastian Kneipp Akademie Bad Wörishofen 2012
  • Formazione Istruttore Technice di Rilassamento - Bildungshaus Kloster Neustift - Novacella 2013
  • Istruttore „Scuola per Maestro di Aufguss Cron 4“ 2012 - 2014
  • Collaborazione Cron 4 come istruttore Kneipp 2013/2014
  • Coordinamento della "Scuola per Maestro di Aufguss Cron 4“ 2013/2014
  • Membro della giuria „Aufguss Trophy“ Cron 4 2012
  • Presidente della „Internationale Jury - Aufguss WM“ dal 2013 ad oggi 

Angelo Terraneo

referente  metodo kneipp

Diplomatosi Infermiere Professionale nel 1993, presta servizio in cardiologia, ortopedia, e dal 1995 al 2003 in Oncologia medica all'ospedale di Desio (Mb). Contemporaneamente si dedica allo studio della medicina complementare conseguendo nel 2001 il diploma triennale di Heilpraktiker e Iridologo all'Accademia Galilei/Costacurta di Trento. Nello stesso anno consegue un Master intensivo in "Idroterapia secondo Kneipp" alla Kneipp Schule di Bad Worishofen  con German Schleinkofer.  Nel 2002 si perfeziona  in riflessologia plantare, nel massaggio Ayurvedico, in Fitoterapia secondo Bach, e frequenta la Scuola di Medicina Funzionale del GSM. Nel 2013 si diploma Massaggiatore Capo bagnino degli Stabilimenti Idroterapici (MCB) e nel 2015 frequenta il corso di LIFODRENAGGIO VODDER  AIDMOV BASE  con la Dottoressa Giardini.   Dal 2003 svolge l'attività di riflessologo, naturopata e consulente in iridologia. Dal 2005 al 2010 ha gestito come socio l'Erboristeria Panghea di Meda (Mb). Dal 2013 è docente di idroterapia, balneoterapia ed educazione alimentare nelle scuole per Massaggiatore Capo bagnino degli Stabilimenti Idroterapici di Bergamo, Brescia, Monza e Saronno. Collabora come consulente didattico con l'Associazione Kneipp Alto Adige dal 2013 e con AISA dal 2017

 

Sebastian Kneipp  

Viene giustamente considerato uno dei padri del "naturoigienismo". Oltre ad essere un personaggio storico, Kneipp è l'ideatore di una filosofia di vita  che sta alla base della moderna naturopatia, ma è anche un'istituzione che ha lo scopo di diffondere e salvaguardare il metodo da lui ideato mediante associazioni culturali  sparse in tutto il mondo.

Nato in Germania nel 1821 in una famiglia di tessitori e affetto fin dall'infanzia da tubercolosi, gli fu prospettata dai medici una vita breve ed infelice. Quando ancora adolescente riuscì ad entrare in seminario per realizzare il suo sogno di diventare sacerdote,  trovò nella biblioteca del convento un libro del dottor Johann Siegmund Hahn  in cui veniva trattato con metodi naturali e con l'uso dell'acqua il suo caso clinico, e quindi decise di tentare su di sé le applicazioni indicate, con la speranza di riuscire dove la medicina ufficiale  non poteva nulla di risolutivo. Iniziò dedicando alle cure idriche alcuni giorni della settimana nei quali si recava di buon passo ed in pieno inverno sulle sponde del Danubio per immergersi qualche secondo nell'acqua fredda, poi si rivestiva velocemente per ritornare di corsa al convento.  La combinazione tra movimento fisico e stimolazione termica mediante l'acqua fredda riattivarono il sistema circolatorio e stimolarono i processi di auto-guarigione del giovane Sebastian Kneipp, fino alla sorprendente remissione totale della sintomatologia che lo affliggeva da anni. Da quel momento in poi poté condurre una vita soddisfacente e ricca d'impegni fino ai settantasei anni d'età, vantando una corporatura sana e robusta che non lasciava trapelare nulla del suo passato da infermo. Il successo ottenuto lo persuase della forza guaritrice della natura (vis medicatrix naturae), e dell'efficacia dell'azione curativa che può avere l'acqua quando viene impiegata con la necessaria conoscenza e senza abusarne. Iniziò così a sperimentare il suo metodo sui compagni di seminario che, incuriositi dai suoi vistosi miglioramenti, desideravano anch'essi risolvere i propri problemi di salute, e poi su tutti coloro che gli chiedevano aiuto. Venne poi ordinato sacerdote e gli fu affidata la parrocchia della cittadina di  Wörishofen in Baviera, che successivamente prese l'appellativo di "Bad Wörishofen"  in virtù delle pratiche idroterapiche perfezionate da Kneipp e all'istituzione di due case di cura e di una clinica pediatrica dedicate a lui e alla sua filosofia.

I suoi metodi di cura ottennero un crescente successo e la sua fama si diffuse oltre i confini della Germania grazie al gran numero di guarigioni ottenute. Tra i suoi pazienti vi furono anche diversi esponenti della borghesia e dell'alta aristocrazia europea, nonostante la sua preferenza sia sempre stata indirizzata ai ceti meno abbienti e ai soggetti più bisognosi. Anche se ne abbiamo perso la memoria, il  metodo Kneipp ebbe una grande notorietà nel nostro paese tra la metà dell'ottocento e gli anni cinquanta del novecento, grazie all'enorme diffusione degli "stabilimenti idroterapici" in tutta la penisola. Oggi Kneipp è uno standard a livello mondiale e le pratiche idroterapiche vengono applicate a livello sanitario in Germania, Austria, nel nord-est europeo, in America Latina e in alcune zone degli Stati Uniti.

 

E'  importante sottolineare che il "Metodo Kneipp" non riguarda solo l'uso dell'acqua, ma è un sistema più completo e complesso che si basa su cinque aspetti distinti che interagiscono intimamente tra loro, cinque "colonne",                             che idealmente sostengono la buona salute e devono far parte della nostra vita quotidiana:

 

ACQUA (IDROTERAPIA). Ha lo scopo di stimolare la VITALITA' dell'individuo mediante l'azione sui sistemi nervoso, circolatorio e immunitario.

 

MOVIMENTO. E' importante contrastare la sedentarietà per preservare la fisiologica ATTIVITA' muscolo scheletrica e articolare del corpo, e in tal modo rallentarne l'invecchiamento generale.

ALIMENTAZIONE. Deve essere il più possibile semplice e naturale, adeguata all'individuo e al suo stile di vita, allo scopo di fornire tutti i nutrienti necessari alle funzioni vitali e mantenere l'organismo SANO e ATTIVO.

ERBE OFFICINALI (FITOTERAPIA). Sono preziose alleate, sia come additivo alle pratiche idriche, che per via interna, come supporto alle funzioni organiche nelle persone sane, come coadiuvante nei diversi problemi di salute.

TERAPIA DELL'ORDINE GENERALE (BALANCE). Secondo gli antichi, valeva la regola "mente sana in corpo sano", ma numerosi studi odierni ci dimostrano che è vero anche l'opposto: la maggior parte delle patologie sembrano avere una componente psicosomatica. Per questo motivo avere una buona gestione dello stress e saper vivere la    propria vita lavorativa ed emotiva in modo ottimale può avere effetti sorprendenti sullo stato generale di salute. Da sacerdote, Sebastian Kneipp incluse in questa "colonna" del suo metodo anche l'aspetto spirituale, che per non credenti può essere sviluppato con la meditazione, la contemplazione, la creatività.

 

Il "Metodo Kneipp" può essere quindi una valida risposta a tutti coloro che vogliono avere una parte attiva nella gestione della loro salute e lavorare per una prevenzione consapevole. Ma come per tutti i metodi e al fine di evitare effetti spiacevoli,  è necessaria attenzione, prudenza, e se è possibile, la consulenza di un esperto.

E' sorprendente notare come l'insieme di questi cinque aspetti necessari a mantenersi sani abbiano in un certo senso anticipato il concetto di Salute espresso dall' organizzazione Mondiale della Salute nel 1948, che viene definita come "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o infermità".

Angelo Terraneo,Consulente didattico Associazione Kneipp Alto Adige

 

Dispensa per esami di Aufgussmeister

Download
Sebastian Kneipp.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB